MENU
fissoarmonikos4

A Civitanova la prima nazionale di FissòArmonikòs

Si chiama “FissòArmonikòs, uomini e fisarmoniche” il nuovo spettacolo teatrale circense musicale, scritto e diretto da Giorgio Felicetti. Presentato ieri mattina a Civitanova, va in scena in anteprima nazionale il 27 e 28 febbraio al Teatro Annibal Caro. “I Teatri di Civitanova – afferma il direttore Alfredo Di Lupidio – sono la casa di una nuova prima nazionale, dopo l’esperienza del 2010 con lo spettacolo Mattei, e questa volta con un progetto di residenza artistica”.

Dopo Vita d’Adriano-memorie di un cecchettaro nella neve e Mattei, petrolio e fango  questa volta è un’eccellenza marchigiana legata alla musica, la produzione di fisarmoniche, a essere la protagonista. “Mi auguro che Civitanova porti fortuna – afferma il regista Felicetti -, come nel 2010 con il primo spettacolo di questa trilogia del teatro del lavoro”.

In scena per 90 minuti è la storia di una grande famiglia, in due secoli – dal 1815 al 2015 – in mezzo alle botteghe artigiane viennesi, ai funerali di Beethoven, alle battaglie risorgimentali di Garibaldi, alle scoperte musicali dei contadini dell’800, tra il popolo di Giuseppe Verdi. Nello spettacolo c’è l’epopea del primo fabbricatore Paolo Soprani, ci sono le bibliche migrazioni verso le Americhe, con la più terribile tragedia mineraria del lavoro italiano. E poi il ‘900 musicale, il boom della fisarmonica, archetipo femminile, strumento da stringere al petto, orchestra ambulante, suono viaggiante che conquista il mondo dello spettacolo con tangos argentini e la musica da film, Hollywood e Piazzolla.

Una favola sentimentale, che fa ridere, commuovere, stupire, e invita lo spettatore a ballare i propri sogni on the road, che dall’Italia arrivano alle strade d’Europa, e poi fino alle Americhe. Alla ricerca di quella magica scatola musicale, e degli incredibili suonatori che l’hanno amata e continuano ad abbracciarla. “Ci rende orgogliosi come marchigiani – dichiara il sindaco Tommaso Claudio Corvatta – portare in scena questo spaccato legato alle fisarmoniche, che ci ha reso noti in ogni parte del mondo.  Così come siamo orgogliosi che sia un autore civitanovese a farlo”. Prosegue l’assessore alla Cultura Giulio Silenzi: “Il Comune investe molto su questo spettacolo che parte da Civitanova e a cui abbiamo riservato due date. Per il territorio sarà un vero evento culturale”.

Sul palco dell’Annibal Caro, oltre all’autore Giorgio Felicetti, e alla cantante-attrice Valentina Bonafoni, un ensemble di straordinari musicisti, la Piccola Orchestra Armonikòs: Roberto Lucanero all’organetto, Christian Riganelli alla fisarmonica e Peppe Franchellucci al violoncello. La musica, eseguita dal vivo, è parte integrante della drammaturgia: da Vivaldi a Rossini, da Mozart a Beethoven, dal “saltarello” al “mariachi”, da Verdi a Nino Rota, da Carlos Gardel  a Scott Joplin, da G. L. Ferretti a Sparagna, da Leonard Cohen a De André, dai funerali Yiddish alle marce nuziali gitane, dai Kraftwerk a Balanescu, da Shostakovich a Pina Bausch, dai Doors a Mina, fino alle colonne sonore di Fellini e Truffaut.

FissòArmonikòs fa parte del ciclo “residenze in allestimento”, inserito nel cartellone di prosa del Comune di Civitanova Marche. É il primo dei tre spettacoli a cui segue “Dodici minuti” di Francesco Zarzana e Sonia Barbadoro il 30 aprile e “Refugium peccatorum” di Fabio Ciccalè il 9 maggio.

 

Per informazioni e biglietti:

Biglietteria Teatro Rossini 0733 812936 nei tre giorni precedenti lo spettacolo dalle 18 alle 20 e in tutti i giorni e orari di apertura del Cinema.

Biglietteria Teatro Annibal Caro 0733 892101 il giorno di spettacolo dalle 18.30

AMAT 071 2072439 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16

Comments are closed.