MENU
H&G foto1

Al via la rassegna “A teatro con mamma e papà”

Prende il via domenica 22 febbraio la stagione teatrale per ragazzi e famiglie “A teatro con mamma e papà”. Tre gli appuntamenti in cartellone, al Teatro Annibal Caro alle 17, per questa rassegna promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Civitanova Marche e dall’Azienda dei Teatri di Civitanova, in collaborazione con “Eventi Culturali”.
Apre la stagione la compagnia “Rosaspina Un Teatro” di Forlì, con lo spettacolo “Hansel & Gretel, la favola della fame” di Angelo Generali, tratto dalla fiaba dei Fratelli Grimm.
La storia è un sogno gastronomico dove lo spettro della fame è contrapposto al mito dell’abbondanza e della golosità soddisfatta. La casetta nel bosco diventa così una sorta di paese di cuccagna, agognato rifugio dalla problematicità dell’esistenza. Per i due bambini però, la dimora di marzapane è solo un rifugio illusorio incontrato nel loro cammino e dalle cui lusinghe dovranno sapersi difendere. Una grande cucina è lo spazio di questi sogni, a governarla tre cuochi capaci di trasformarsi, tra nuvole di zucchero a velo o densa caligine che sbuffa dal forno, nei due protagonisti come nella cattiva strega cuciniera, dapprima deliziosa massaia che dispensa leccornie poi terribile cuoca che inforna bambini. Come spesso nelle favole, è con i temi “sgradevoli” che i bambini si confrontano: fame, abbandono e paura. Ma i cuochi prendendoli per mano e come nella confezione giocosa di un pasticcio gli raccontano che queste paure si possono e si devono affrontare per diventare grandi.
“Saranno occasioni importanti per venire in contatto con quella straordinaria macchina di racconti che è il teatro – dichiarano gli organizzatori -, antica certamente ma non certo vecchia, per molti sarà la prima magica volta e siamo certi che il ricordo di questo incontro resterà a lungo impresso nella loro memoria, per altri sarà invece un ritorno atteso, un momento importante da condividere insieme ai genitori, ai nonni e agli amici più cari. Tre occasioni preziose per emozionarsi con questa (per fortuna) mai passata forma di comunicazione oggi più che mai importante. In un mondo dove il rapporto con la virtualità, soprattutto nelle nuove generazioni, è sicuramente da riequilibrare nella direzione della socialità, del contatto, del gioco e del rapporto con l’evento dal vivo, il teatro può giocare un ruolo davvero cruciale, riuscendo a mettere insieme il divertimento, la crescita e lo stare insieme, perché è sempre bene ricordare che al cinema si vede grande, alla televisione si vede piccolo e al teatro si vede vero”.

I prossimi due appuntamenti della rassegna saranno il 15 marzo con lo spettacolo Re Leone va in pensione e il 29 marzo con O quanti belli colori liberamente tratto da “Cappuccetto Rosso Verde Giallo Blu e Bianco” di Bruno Munari.

Il biglietto può essere acquistato lo stesso giorno dello spettacolo al Teatro Annibal Caro a partire dalle ore 15,30. Ingresso unico € 5.00. Sono attivate settimanalmente delle promozioni sulla pagina Facebook di “eventi culturali” che permettono di acquistare il biglietto ad un prezzo scontato di € 4,00.

Comments are closed.