MENU

BLACK PANTHER al Cinema Cecchetti da giovedì 15 a domenica 18 – orario: giovedì 21.15; venerdì 20.00-22.30; sabato 18.30-21.15; domenica 16.00-18.30-21.15

Dopo la morte di suo padre, mostrata in Captain America: Civil War, il giovane principe T’Challa (Chadwick Boseman) torna a casa per salire sul trono di Wakanda, un’immaginaria nazione nel continente africano, isolata ma tecnologicamente avanzata, e ricca di giacimenti di vibranio. Quando due pericolosi nemici cospirano per portare il regno alla distruzione, T’Challa è pronto a raccogliere l’eredità di suo padre e a indossare gli artigli di Black Panther. Non è la prima volta che il giovane re usa l’identità segreta per fare giustizia: nell’epica battaglia tra lo sprezzante Stark e il cocciuto Rogers, aveva già messo le sue abilità al servizio di Iron Man, in cerca dello scontro diretto con il Soldato d’Inverno. Questa volta, invece della fragile alleanza con la parte più facoltosa dei Vendicatori, T’Challa fa squadra con l’agente della CIA Everett K. Ross (Martin Freeman), completamente ignaro delle ricchezze locali, e con il corpo speciale wakandiano delle Dora Milaje, tra le quali figura anche l’amata Nakia (Lupita Nyong’o). Come Freeman, apparso in Civil War, anche Andy Serkis torna nei panni del trafficante d’armi Ulysses Klaue, conosciuto in Avengers: Age of Ultron.

PANORAMICA
Dopo decenni di progetti rimasti sulla carta, nel 2016 in Captain America: Civil War appare finalmente per la prima volta nell’universo Marvel versione cinematografica Black Panther, alias T’Challa. Un’irruzione violenta, visto che il giovane si vendica personalmente per la morte del padre, il saggio re T’Chaka del Wakanda, fatto fuori da una bomba a Vienna durante la ratifica di un importante accordo di pace. Pantera nera/Black Panther è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee, per i testi, e Jack Kirby, disegni, apparso per la prima volta nel 1966 nel n.52 di Fantastic Four.
Arriva ora un film tutto dedicato a lui, il diciottesimo dell’universo cinematografico Marvel, dopo che i primi tentativi di realizzare un film incentrato su di lui risalgono al 1992, quando Wesley Snipes, all’epoca sulla breccia, inizio a lavorarci, ma alla fine qualche anno dopo fu abbandonato ogni sviluppo vista l’insoddisfazione di Stan Lee e dei produttori nei confronti delle sceneggiature proposte. Dieci anni dopo, nel 2005, Black Panther fu annunciato fra i dieci film prodotti dai neonati Marvel Studios, tanto che venne contattato John Singleton per dirigerlo, ma fu solo nell’ottobre 2014 che è stato annunciato ufficialmente il progetto come parte della Fase Tre del Marvel Cinematic Universe, con protagonista Chadwick Boseman, che ha firmato un contratto per cinque film. La regia venne affidata a fine 2015 a Ryan Coogler, dopo il successo di Coogler.

A incarnare il supereroe nero è Chadwick Boseman, lanciato dalla serie televisiva Lincoln Heights – Ritorno a casa e soprattutto dal ruolo di protagonista in Get on Up – La storia di James Brown. Black Panther si concentra sulla difficoltà di regnare dopo la morte del padre nel regno di Wakanda: sempre in bilico fra politico e supereroe. Pantera nera ha abilità sovrumane dopo aver ingerito “l’erba a forma di cuore”. Nel cast del film anche Michael B. Jordan, il pugile protagonista di Creed, nei panni di un esule wakandiano che vuole detronizzare T’Challa, la cui guardia del corpo, Nakia, è interpretata dall’astro nascente Lupita Nyong’o. Lei è veramente africana, viene dal Kenya, e dopo una carriera come modella ha vinto l’Oscar per 12 anni schiavo. Ruoli secondari anche per Martin Freeman, Angela Bassett, Andy Serkis (il perfido Ulysses Klaue) e Forest Whitaker come lo sciamano Zuri, consigliere personale del re.

Il film è stato scritto dal regista Ryan Coogler, insieme a Joe Robert Cole, fra gli sceneggiatori e i produttori di American Crime Story – L’assassinio di Gianni Versace.
Black Panther, in uscita al cinema in Italia il 14 febbraio 2018 e due giorni dopo negli USA e in buona parte del mondo, è il primo film Marvel con cast prevalentemente afroamericano. Le prime recensioni sono molto positive.

CRITICA
La Marvel ha finalmente, dopo tanta attesa, partorito il primo cinecomic all black, raccontando la storia di come Black Panther, ovvero il nobile del Wakanda T’Challa, salì sul trono dopo la morte del padre, mostrata in Captain America: Civil War. Capovolgendo la vulgata che vede l’Africa come luogo di povertà, questo personaggio, nato negli anni ’60 con le vere Pantere nere militanti, porta in primo piano una civilizzazione che si isola dal mondo, nascondendo il suo avanzatissimo livello di sviluppo tecnologico. Sarà la situazione mondiale disastrata a spingerla verso una condivisione delle proprie conquiste, in uno dei riferimenti all’attualità di un film che porta avanti un messaggio antropologico, a metà fra l’omaggio a una cultura africana ancestrale e l’immaginazione di un suo possibile futuro fantascientifico. Sottotesti politici e sociali più profondi rispetto al cinecomic medio, ma anche qualche sbadiglio di troppo, forse dovuto al suo essere la genesi di una nuova mitologia. (Mauro Donzelli – Comingsoon.it)

DATA USCITA: 14 febbraio 2018
GENERE: Azione, Fantascienza, Drammatico
ANNO: 2018
REGIA: Ryan Coogler
ATTORI: Chadwick Boseman, Michael B. Jordan, Andy Serkis, Angela Bassett, Lupita Nyong’o, Forest Whitaker, Martin Freeman, Sterling K. Brown, Danai Jekesai Gurira, Daniel Kaluuya, Letitia Michelle Wright, John Kani, Florence Kasumba, Sydelle Noel, Isaach De Bankolé, Connie Chiume
PAESE: USA
DURATA: 135 Min
DISTRIBUZIONE: Walt Disney Studios Motion Pictures
REGIA: Ryan Coogler
SCENEGGIATURA: Joe Robert Cole, Ryan Coogler
FOTOGRAFIA: Rachel Morrison
MONTAGGIO: Claudia Castello, Michael P. Shawver
MUSICHE: Ludwig Goransson
PRODUZIONE: Marvel Studios, Walt Disney Studios Motion Pictures

orario: giovedì 21.15; venerdì 20.00-22.30; sabato 18.30-21.15; domenica 16.00-18.30-21.15

prezzo biglietto: intero € 5,00 – ridotto € 4,00 (fino a 18 anni, oltre i 65 anni e studenti universitari fino a 24 anni)

Share

Comments are closed.