MENU

Cinema

IL VEGETALE al Cinema Rossini da giovedì 18 – orario: giovedì 21.15; venerdì 20.30-22.30; sabato 18.30-20.30-22.30; domenica 16.30-18.30-20.30; lunedì e martedì 21.15

“Dopo aver rovinato la discografia italiana mi sembra giusto rovinare anche il cinema”. Parola di Fabio Rovazzi che, dopo aver espugnato le radio a suon di tormentoni, ironicamente “promette” di portare scompiglio in sala con Il vegetale. Scritto e diretto da Gennaro Nunziante (regista dei film di Checco Zalone), il film vede il giovane Fabio (Rovazzi) alle prese con un padre ingombrante e una sorellina capricciosa e viziata che lo considerano un buono a nulla, un “vegetale” appunto. Lo sfortunato neolaureato in cerca di un impiego reagisce al disprezzo della sua famiglia e degli esigenti datori di lavoro, quando un evento inatteso rimescola i ruoli offrendogli una preziosa occasione. Fra situazioni comiche e trovate paradossali, il protagonista dovrà reinventare la sua vita. Accanto all’esordiente Rovazzi, nel cast troviamo Luca Zingaretti, Ninni Bruschetta e Paola Calliari.

PANORAMICA
In seguito al successo dei film con Checco Zalone, in particolare Quo Vado? (2016), Gennaro Nunziante torna dietro alla macchina da presa e per la prima volta senza il comico pugliese, con il quale collabora sin dal 2009 (Cado dalle nubi). Il 2018 del regista si apre infatti con Il Vegetale, film d’esordio di Fabio Rovazzi.
Da sempre appassionato di videomaking e montaggio, Rovazzi lascia gli studi in quarta superiore per dedicarsi completamente alla propria passione. Si avvicina al mondo dei video da autodidatta, girando i filmini delle vacanze di famiglia con la telecamera del padre. In seguito riesce a trasformare il suo interesse in un lavoro e inizia a montare i video delle serate di alcune discoteche di Milano. Piano piano si fa conoscere nel mondo del web, collaborando con youtuber famosi, per i quali idea, gira e monta alcuni video, ma anche con artisti come Merk & Kermont (duo di DJ/producer), Fred De Palma (rapper italiano) e importanti brand italiani. Nel 2015 esce allo scoperto partecipando a Sorci Verdi, il programma televisivo condotto da J-Ax, e nel 2016 raggiunge la notorietà con uno dei suoi video più famosi, “Come risolvo i problemi di coppia”. Infine entra nel roster Newtopia, la casa discografica di Fedez e J-Ax.
Se dunque Rovazzi è ormai abituato a trovarsi davanti alle telecamere e sotto i riflettori, si tratta però della sua primissima esperienza sul grande schermo. Per il giovane milanese Il Vegetale è il coronamento di un sogno: studiando e sfruttando le potenzialità di internet da bravo “nerd” (come gli piace definirsi), ha sempre pianificato le sue mosse, tutte dettate dal desiderio di farsi notare attraverso i video musicali ed entrare nel mondo del cinema. E ci è riuscito. Grazie al successo di Tutto molto interessante (2016), Andiamo a comandare (tormentone dell’estate 2016) e Volare (2017) feat. Gianni Morandi – brani presenti nella colonna sonora del film – è stato il primo artista in Italia a ottenere un disco d’oro solo attraverso le riproduzioni streaming. Così, anche l’industria cinematografica non ha potuto fare a meno di notarlo.
Prodotto da Piero Crispino per 3ZERO2 e co-prodotto e distribuito da The Walt Disney Company Italia, Il Vegetale torna su un tema caro al regista e sceneggiatore Nunziante: la disoccupazione, in particolare quella giovanile. Ma a cambiare è il punto di vista: se in Quo Vado? era Zalone a vivere una crisi dovuta alla disperata ricerca del posto fisso, ora in crisi è Rovazzi, alle prese con le primissime e demoralizzanti esperienze di lavoro. Eppure c’è una netta differenza tra i due comici: come spiega lo stesso Rovazzi, quella di Zalone è una comicità che “aggredisce il contesto”, mentre lui lo subisce, come Sordi e Fantozzi. È anche la fisicità del cantante a connotare la sua performance: le situazioni comiche e paradossali del film sono vincenti grazie alla comicità spontanea di Rovazzi, alla sua espressione stralunata e ai suoi tempi comici.
Il Vegetale è una sfida per Nunziante e Rovazzi: produrre un film che faccia ridere e al contempo riflettere su temi importanti per l’Italia di oggi, come il senso di comunità e di giustizia sociale. Anche per questo motivo gli autori hanno scelto delle location che valorizzino e facciano pubblicità a luoghi meravigliosi del nostro Paese ancora poco frequentati dal turismo. In questo caso si tratta dei borghi della Valle Santa come Montisola, Greccio, Labro e Contigliano, in provincia di Rieti. Le riprese, iniziate a settembre 2017, hanno portato sul grande schermo i vicoli di pietra di questi paesini, le loro bellissime campagne e le vedute sulla zona circostante, come la vista sul Lago di Piediluco che si gode dalla torre del castello Nobili Vitelleschi di Labro.
Anche il cast può vantare alcune eccellenze italiane, come Luca Zingaretti, affiancato da Ninni Bruschetta, Paola Calliari, Alessio Giannone e Rosy Franzese. Tra chi lo sostiene come Armando/Zingaretti e chi lo maltratta chiamandolo “il vegetale” come il padre e la sorella Nives, Rovazzi si vedrà costretto a rivoluzionare la propria vita e scoprirà che non esiste solo la cifra dello stipendio.

DATA USCITA: 18 gennaio 2018
ANNO: 2018
REGIA: Gennaro Nunziante
ATTORI: Fabio Rovazzi, Luca Zingaretti, Ninni Bruschetta, Paola Calliari, Rosy Franzese, Matteo Reza Azchirvani, Alessio Giannone
PAESE: Italia
DURATA: 90 Min
DISTRIBUZIONE: The Walt Disney Company Italia
SCENEGGIATURA: Gennaro Nunziante, Fabio Rovazzi
FOTOGRAFIA: Fabio Zamarion
MUSICHE: Fabio Rovazzi
PRODUZIONE: 3ZERO2, The Walt Disney Company Italia

orario: giovedì 21.15; venerdì 20.30-22.30; sabato 18.30-20.30-22.30; domenica 16.30-18.30-20.30; lunedì e martedì 21.15

prezzo biglietto: intero € 5,00 – ridotto € 4,00 (fino a 18 anni, oltre i 65 anni e studenti universitari fino a 24 anni)

Share
Leggi

MADE IN ITALY al Cinema Rossini da giovedì 25 a martedì 30 – orario: giovedì 21.15; venerdì 20.30-22.30; sabato 18.30-20.30-22.30; domenica 16.30-18.30-20.30; lunedì e martedì 21.15

da giovedì 25 a martedì 30

Terzo film da regista del cantante e musicista Luciano Ligabue, Made in Italy è ispirato all’omonimo concept album uscito nel novembre del 2016. Stefano Accorsi è il protagonista Riko, un uomo di specchiate virtù e comprovata sfortuna: incastrato in un lavoro che non ha scelto, a malapena

ELLA & JOHN – THE LEISURE SEEKER al Cinema Cecchetti da giovedì 18 a martedì 23 – orario: giovedì 21.15; venerdì 20.30-22.30; sabato 18.30-20.30-22.30; domenica 16.30-18.30-20.30; lunedì e martedì 21.15

da giovedì 18 a martedì 23

The Leisure Seeker è il soprannome del vecchio camper con cui Ella e John Spencer (Helen Mirren e Donald Sutherland, diretti da Paolo Virzì, al suo primo film in lingua inglese) andavano in vacanza coi figli negli anni Settanta. Una mattina d’estate, per sfuggire ad un destino di cure