MENU

Cinema Cecchetti

ELLA & JOHN – THE LEISURE SEEKER al Cinema Cecchetti da giovedì 18 a martedì 23 – orario: giovedì 21.15; venerdì 20.30-22.30; sabato 18.30-20.30-22.30; domenica 16.30-18.30-20.30; lunedì e martedì 21.15

The Leisure Seeker è il soprannome del vecchio camper con cui Ella e John Spencer (Helen Mirren e Donald Sutherland, diretti da Paolo Virzì, al suo primo film in lingua inglese) andavano in vacanza coi figli negli anni Settanta. Una mattina d’estate, per sfuggire ad un destino di cure mediche che li separerebbe per sempre, la coppia sorprende i figli ormai adulti e invadenti e sale a bordo di quel veicolo anacronistico per scaraventarsi avventurosamente giù per la Old Route 1, destinazione Key West. John è svanito e smemorato ma forte, Ella è acciaccata e fragile ma lucidissima, insieme sembrano comporre a malapena una persona sola e quel loro viaggio in un’America che non riconoscono più – tra momenti esilaranti ed altri di autentico terrore – è l’occasione per ripercorrere una storia d’amore coniugale nutrita da passione e devozione, ma anche da ossessioni segrete che riemergono brutalmente, regalando rivelazioni sorprendenti fino all’ultimo istante.

A distanza di quindici anni dalla prima esperienza, Paolo Virzì torna ad attraversare l’Atlantico e a girare negli Stati Uniti. Ma questa volta, al contrario di quanto era stato per My Name is Tanino, non lo fa con un soggetto originale e una storia, tutto sommato, “italiana”: Ella & John – The Leisure Seeker, è il vero film “americano” del regista livornese, basato sul romanzo del 2009 di Michael Zadoorian “In viaggio contromano”, edito in Italia da Marcos y Marcos.
Virzì ha adattato il libro assieme a collaboratori abituali come Francesco Piccolo, Francesca Archibugi e quello Stephen Amidon che gli aveva ispirato Il capitale umano con l’omonimo romanzo e che già in quell’occasione fu un co-sceneggiatore.

PANORAMICA
Tutto americano – anzi, tutto anglosassone – è il cast di Ella and John: Virzì non si è portato dietro nessun attore da casa, affidando i ruoli dei protagonisti di questa storia d’amore e di vita in età avanzata all’inglese Helen Mirren (che si è portata a casa una nomination ai Golden Globes grazie al ruolo di Ella) e al canadese Donald Sutherland (che verrà insignito del premio Oscar alla carriera nel corso della serata di premiazione del 2018), per la seconda volta su un set assieme a diciassette anni di distanza dal film canadese del 1990 Bethune: Il mitico eroe.
Curiosamente, così come avvenne per My Name is Tanino, anche questo Ella & John – The Leisure Seeker è valso a Paolo Virzì una nuova partecipazione al Festival di Venezia, che non arrivava proprio da allora, dal 2002. Tanino fu presentato fuori concorso, mentre Ella & John ha concorso alla vittoria del Leone d’Oro, proprio come avvenne nel 1997 con Ovosodo, che vinse il Gran Premio della Giuria. La prima volta di Virzì a Venezia risale invece al 1994, quando il suo esordio, La bella vita, venne presentato in una sezione di nome Panorama Italiano. Insolito road movie geriatrico a bordo di un camper, lungo una east cost statunitense – da Boston alla Florida – dove già si percepisce la nascita del fenomeno Trump, Ella & John è impregnato di letteratura e immaginario americano: non a caso il personaggio di John è un professore di inglese in pensione, e la meta del viaggio con sua moglie è la casa-museo di Hemingway a Key West.

CRITICA
Non è come fu per My Name is Tanino, dove l’emigrazione era esplicita e temporanea: con Ella & John Paolo Virzì vo’ fa l’americano per davvero. O perlomeno calarsi tutto lì in quei luoghi, quei personaggi, quella cultura, a partire dal soggetto fino al montaggio definitivo. Sempre, però, mantendo il suo sguardo, che è europeo, italiano, livornese. L’operazione è arida ma portata avanti con soavità spensierata, e con un filo d’apprensione malcelata: quell’apprensione che ha smussato le punte dello stile del regista, che l’ha addomesticato un po’ troppo, omogeneizzato e mimetizzato su uno sfondo indie USA un po’ sbiadito. Resta il cuore, quello non si placa né si nasconde, la sua generosità è immutata; restano i sentimenti affidati a Helen Mirren e Donals Sutherland, mica due a caso, mica due che non sono capaci a farti scappare la lacrimuccia quando serve. (Federico Gironi – Comingsoon.it)

CURIOSITÀ
Presentato in Concorso al Festival di Venezia 2017.

DATA USCITA: 18 gennaio 2018
GENERE: Drammatico
ANNO: 2017
REGIA: Paolo Virzì
ATTORI: Helen Mirren, Donald Sutherland, Kirsty Mitchell, Christian McKay, Dana Ivey, Janel Moloney, Joshua Mikel, Dick Gregory, Chelle Ramos, Joshua Hoover
PAESE: Italia, Francia
DURATA: 112 Min
DISTRIBUZIONE: 01 Distribution
SCENEGGIATURA: Stephen Amidon, Francesca Archibugi, Paolo Virzì, Francesco Piccolo
FOTOGRAFIA: Luca Bigazzi
MONTAGGIO: Jacopo Quadri
MUSICHE: Carlo Virzì
PRODUZIONE: Indiana Production Company, Bac Films, Rai Cinema

orario: giovedì 21.15; venerdì 20.30-22.30; sabato 18.30-20.30-22.30; domenica 16.30-18.30-20.30; lunedì e martedì 21.15

prezzo biglietto: intero € 5,00 – ridotto € 4,00 (fino a 18 anni, oltre i 65 anni e studenti universitari fino a 24 anni)

Share
Leggi