MENU

Cinema Rossini

IL RE LEONE al Cinema Rossini da mercoledì 21 a mercoledì 28 – orario: mercoledì, giovedì e venerdì 21.15; sabato 18.30-20.30-22.30; domenica 18.30-20.30; lunedì, martedì e mercoledì 21.15

Il Re Leone, il nuovo film Disney in live action diretto da Jon Favreau, ci porta in un viaggio nella savana africana dove è nato un futuro re.
Simba (voce italiana di Marco Mengoni) prova una grande ammirazione per suo padre, Re Mufasa (voce italiana di Luca Ward), e prende sul serio il proprio destino reale.
Ma non tutti nel regno celebrano l’arrivo del nuovo cucciolo.
Scar (voce italiana di Massimo Popolizio), il fratello di Mufasa e precedente erede al trono, ha dei piani molto diversi e la drammatica battaglia per la Rupe dei Re, segnata dal tradimento e da tragiche conseguenze, si conclude con l’esilio di Simba. Con l’aiuto di una curiosa coppia di nuovi amici, Simba dovrà imparare a crescere e capire come riprendersi ciò che gli spetta di diritto.
Con questa nuova versione de Il Re Leone, i personaggi del classico d’animazione classici ritornano sul grande schermo come non li abbiamo mai visti. Tra loro ritroveremo:
Nala (voce italiana di Elisa) amica di Simba quando sono entrambi cuccioli, destinata a diventare una potente leonessa che si preoccupa del futuro delle Terre del Branco.
Timon (voce italiana di Edoardo Leo), uno spiritoso suricato che soccorre Simba dopo che quest’ultimo fugge dalla Rupe dei Re in cerca di una vita diversa.
Sarabi, la moglie forte e sofisticata di Mufasa, nonché affettuosa e severa madre di Simba e rispettata regina della Rupe dei Re. Zazu, bucero dal becco rosso, braccio, anzi ala destra di Re Mufasa. Rappresenta gli occhi e le orecchie del regno e si occupa di comunicare tutte le notizie della giornata, sia quelle buone sia quelle meno buone.
Rafiki, un saggio primate sciamano, consigliere reale di Mufasa. È presente alla nascita di Simba e anche nel momento in cui il futuro re si trova a un bivio.
Le Iene, del cui branco fanno parte Shenzi, Azizi e Kamari: alleati, soldati e malvagi scagnozzi di Scar.

PANORAMICA
Accettando la regia di questo remake, Jon Favreau è diventato il primo autore a firmare due remake “dal vivo” di classici Disney, avendo già realizzato Il libro della giungla nel 2016, film con cui il nuovo Re Leone condivide parte della tecnologia usata per far recitare in modo convincente animali parlanti.
Di questo impegno Favreau ha detto: “Hai la sensazione di restaurare un edificio classico, storico. Come fai ad aggiornarlo mantenendone la personalità? Come ti avvantaggi delle nuove conquiste tecnologiche, senza perdere l’anima e lo spirito del Re Leone originale? Per me questo film è l’apice degli adattamenti dal vero che la Disney ha fatto dei suoi classici animati.” Ovviamente, ancora una volta, il “dal vero” è da intendersi come “fotorealistico”, perché di fatto i protagonisti sono realizzati in CGI.
A occuparsi dell’adattamento della sceneggiatura c’è Jeff Nathanson, già autore per Spielberg del copione di Prova a prendermi, su soggetto rielaborato da Brenda Chapman, creatrice di Brave alla Pixar.
Nonostante il cast di voci originali sia stato modificato, James Earl Jones, che doppiò nel ’94 Mufasa, torna a ricoprire lo stesso ruolo. Anche se Jeremy Irons aveva ribadito il suo interesse verso Scar, si è preferito invece spostare il villain sulle corde vocali di Chiwetel Ejiofor. E’ tornato a lavorare sulla sua stessa colonna sonora Hans Zimmer, che vinse un Oscar proprio con quelle partiture. Elton John è della partita, eseguendo la “Can’t You Feel the Love Tonight?” nei titoli di coda, mentre tutti gli altri suoi brani sono stati riarrangiati da Zimmer o Mark Mancina.
Durante la lavorazione, si era sparsa la voce (confermata) che la Disney volesse tagliare dal lungometraggio la canzone “Sarò re” / “Be Prepared” cantanta da Scar. I piani alti erano infatti preoccupati dagli ammiccamenti al nazismo nell’originale (in realtà molto significativi e non certo a favore di quell’ideologia, ma tant’è). La sollevazione dei fan ha portato la major a cedere e a reinserire il brano nel film.

CRITICA
Il Re Leone “2.0” è un’esperienza notevole sul piano tecnico, fondendo due anime della Disney grazie allo stupefacente lavoro della Moving Picture Company sulla CGI fotorealistica: il cuore documentaristico si sposa con quello narrativo-favolistico. Favreau e i capi della major però ottengono il risultato vivendo di rendita al 95% sul film originale, riproposto scena per scena e canzone per canzone, con tempi dilatati per coprire la mezz’ora in più rispetto all’originale del 1994. Al di là della messa in scena, non si prova nemmeno a cercare una vera identità alternativa che giustifichi la riapertura di un classico. (Domenico Misciagna – Comingsoon.it)

Data di uscita: 21 agosto 2019
Genere: Animazione, Avventura, Azione
Anno: 2019
Regia: Jon Favreau
Attori: Marco Mengoni, Elisa, Edoardo Leo, Stefano Fresi, Luca Ward, Massimo Popolizio, Donald Glover, Seth Rogen, Tony Garrani, Beyoncé, Chiwetel Ejiofor, Keegan Michael Key, James Earl Jones, Alfre Woodard, John Kani, Florence Kasumba, John Oliver, Billy Eichner, Eric André
Paese: USA
Durata: 118 min
Distribuzione: Walt Disney Italia
Sceneggiatura: Jeff Nathanson
Fotografia: Caleb Deschanel
Montaggio: Adam Gerstel, Mark Livolsi
Musiche: Hans Zimmer
Produzione: Fairview Entertainment, Walt Disney Pictures

orario: mercoledì, giovedì e venerdì 21.15; sabato 18.30-20.30-22.30; domenica 18.30-20.30; lunedì, martedì e mercoledì 21.15

prezzo biglietto: intero € 5,00 – ridotto € 4,00 (fino a 18 anni, oltre i 65 e studenti universitari fino a 24 anni)

Leggi