MENU
Un padre, una figlia

Domani per Cecchetti d’essai Un padre, una figlia

Ha vinto il Prix de la mise en scène alla 69esima edizione del Festival di Cannes. La prossima pellicola proiettata dalla rassegna Cecchetti d’essai, domani 9 novembre, è Un padre, una figlia, meglio conosciuto in patria come Bacalaureat, di Cristian Mungiu. Il regista rumeno si è aggiudicato la scorsa estate il premio per la migliore regia dopo dieci anni dalla Palma d’Oro per il suo precedente film 4 Mesi, 3 settimane, 2 giorni.

 
Lo sguardo del regista è focalizzato sulle decisioni dei personaggi e sugli effetti che ne derivavano. Il protagonista, Romeo, è un padre di famiglia e medico in una piccola cittadina della Romania, un luogo dove non c’è futuro e “non si possono cambiare le cose”. Come genitore, dopo aver visto fallire i sogni della sua generazione postcomunista, ha aspettative per la figlia di un futuro migliore. Uomo che ha rispettato e mai messo in dubbio il proprio saldissimo codice morale, va in crisi quando deve fronteggiare la profonda ingiustizia di un “incidente” che non poteva essere previsto e che rischia di minare per sempre il raggiante progetto che aveva in serbo per la figlia Eliza. Un film sulla paternità, sulla contraddizione dei comportamenti umani, sui rimpianti e sulle paure che la vita costringe ad affrontare.

 
Inizio alle 21.30 al cinema Cecchetti, ingresso unico a 4 euro. La rassegna Cecchetti d’essai è ideata da Michele Fofi e dalla Fango&Assami con Giuseppe Barbera, e viene realizzata dai Teatri di Civitanova insieme all’assessorato alla Cultura del Comune di Civitanova Marche.

Comments are closed.