MENU
Il Museo del Prado

I capolavori del Prado in uno straordinario docufilm

I capolavori che raccontano la storia della Spagna e di un intero continente si mostrano sul grande schermo. E lo fanno con una guida d’eccezione: il premio Oscar Jeremy Irons, che guiderà gli spettatori alla scoperta di un patrimonio di bellezza e di arte.

Martedì 16 e mercoledì 17 aprile al cinema Cecchetti (ore 18.30 e 21) c’è il documentario Il Museo del Prado. La corte delle Meraviglie, con il soggetto di Didi Gnocchi, la sceneggiatura di Sabina Fedeli e Valeria Parisi, e diretto da Valeria Parisi.

In questo 2019 che ne celebra il duecentesimo anniversario, raccontare il Prado di Madrid dal giorno della sua “fondazione” – quel 19 novembre 1819 in cui per la prima volta si parlò di Museo Real de Pinturas – significa percorrere non solo questi ultimi 200 anni, ma almeno sei secoli di storia, perché la vita della collezione del Prado ha inizio con la nascita della Spagna come nazione e con il matrimonio tra Ferdinando d’Aragona e Isabella di Castiglia. 

Ci troviamo in uno dei templi dell’arte mondiale, un luogo di memoria e uno specchio del presente con 1700 opere esposte e un tesoro di altre 7000 conservate. Una collezione che racconta le vicende di re, regine, dinastie, guerre, sconfitte, vittorie.

Nei 90 minuti di film si potranno apprezzare le opere di Vélazquez, Rubens, Tiziano, Mantegna, Bosch, Goya, El Greco conservate al Prado, ma anche l’Escorial, Pantheon dei reali, il Palazzo Reale di Madrid, il Convento de Las Descalzas Reales, il Salon de Reinos. Un affresco che contrappone interni ed esterni, quadri e palazzi, pennellate e giardini.

Prezzo unico del biglietto, 8 euro.

Per informazioni è attivo il numero TDiC informa: 351/5715757, dalle 11 alle 23, tutti i giorni ci sarà sempre un operatore a disposizione.   

Comments are closed.