MENU
di-lupidio_corvatta_fofi-martellini

Il cinema d’autore torna al Cecchetti

Autunno con Cecchetti d’essai. Da mercoledì 19 ottobre, torna l’appuntamento settimanale per gli amanti del cinema d’autore, presentato questa mattina dal sindaco Tommaso Claudio Corvatta, dalla presidente e dal direttore TDC, Rosetta Martellini e Alfredo Di Lupidio, e dal curatore della rassegna Michele Fofi.

“Questa è un’iniziativa di successo – afferma il sindaco – che dimostra il salto di qualità della nostra città, resa possibile dall’impegno di persone competenti e dalla disponiblità delle nostre sale cinematografiche pubbliche”.

Sei pellicole, nei mercoledì dal 19 ottobre al 30 novembre, compongono il nuovo cartellone: I miei giorni più belli di Arnaud Desplechin, Homeward Bound – Sulla strada di casa di Giorgio Cingolani e Claudio Gaetani, Un padre, una figlia, del regista romeno Cristian Mungiu, Indivisibili di Edoardo de Angelis, Quando hai 17 anni del francese André Techiné e Neruda del cileno Pablo Larrain.

“Siamo al terzo ciclo di Cecchetti d’essai nel 2016 – dichiara Di Lupidio -, una rassegna che funziona grazie alla sensibilità e alla preparazione dei due curatori Michele Fofi e Giuseppe Barbera, e alla fidelizzazione del pubblico. Nelle nove giornate di proiezione dei film della rassegna abbiamo avuto al Cecchetti 1109 presenze, cioè 123 di media. Nei restanti 168 giorni, la sala ha registrato 11.507 persone, con una media di 64. Possiamo dire che il cinema culturale raddoppia le presenze rispetto a quello commerciale”.

La rassegna è condotta da un fil rouge: “In tutti i film – dice Fofi – c’è il tema dell’adolescenza, i giovani sono al centro della storia. Occhi puntati su Neruda, questo film potrebbe dire la sua alla Notte degli Oscar. In questi anni il cinema è cambiato, dal 2003 ad oggi hanno chiuso più di 900 sale, e ne sono state aperte 136. Tuttavia sono cresciuti gli schermi, passati da 1056 a 1141, questo significa che stanno morendo le sale monoschermo a discapito delle multisala. Ecco, noi con Cecchetti d’essai stiamo andando controcorrente”.

Si parte mercoledì 19 ottobre con I miei giorni più belli, film di Arnaud Desplechin presentato a Cannes e al Biografilm 2016. “Il cinema d’autore continua il suo rapporto con l’accessibilità – conclude Martellini – e il primo film è in lingua originale, in francese, con i sottotitoli in italiano. Dopo il Festival del cinema di giugno, Cecchetti d’essai permette agli appassionati più esigenti di poter godere di pellicole di alta qualità, anche durante il resto dell’anno”.

L’iniziativa è ideata da Michele Fofi e dalla Fango&Assami, e realizzata dai Teatri di Civitanova insieme all’assessorato alla Cultura del Comune di Civitanova Marche. Tutti i film vengono proiettati alle 21.30, ingresso unico a 4 euro.

Guarda il programma dei sei film in programmazione 

Comments are closed.