MENU
Yoko-Kikuchi

Mozart e Chopin per Civitanova Classica

Mercoledì 10 maggio dalle ore 21.15, a Civitanova Alta, un concerto davvero entusiasmante, diretto da Michael Maciaszczyk, in occasione dell’ultimo appuntamento della rassegna Civitanova Classica Piano Festival, curata da Lorenzo Di Bella.

Sul palco del Teatro Annibal Caro sale l’Orchestra Filarmonica Marchigiana condotta dal direttore Michael Maciaszczyk, in un programma composto dai capolavori di Mozart e Chopin. La prima parte vede al centro della scena l’intera orchestra con una delle più classiche sinfonie di W. A. Mozart: la Sinfonia n. 34 in do magg. K. 338, ultimo lavoro composto a Salisburgo prima della rottura con il principe arcivescovo Hieronymus von Colloredo e conseguente trasferimento a Vienna.

A seguire le Variazioni per pianoforte e orchestra sul tema “Là ci darem la mano” dal Don Giovanni di Mozart, op. 2 di F. Chopin interpretate dalla pianista di grande talento Yuko Kikuchi, giapponese di nascita ma internazionale per la sua attività e formazione.

Un capolavoro di eleganza e bellezza che esprime tutte le caratteristiche stilistiche del compositore polacco, nei virtuosismi e negli arpeggi così sospesi e leggeri che ne delineano così fortemente l’appartenenza all’800 e al Romanticismo. Un atto d’amore e un gesto di stima che Chopin rivolge a una delle più note arie del Don Giovanni di Mozart. Il tema così dolce, bizzarro e divertito viene ripreso con modifiche all’armonia, al ritmo, alle dinamiche e al timbro strumentale con interventi da parte dell’orchestra che ne scandisce i diversi momenti.

Nell’intervallo, grazie alla collaborazione con la Pinacoteca civica “M. Moretti”, il prof. Stefano Papetti presenta le sue Pillole d’arte, brevi lezioni sul mondo dell’arte e in particolare sull’artista civitanovese Arnoldo Ciarrocchi.

A chiudere il programma un’altra composizione di Mozart, il Concerto per pianoforte e orchestra n. 20 in re minore K 466, interpretato da Lorenzo Di Bella. Con questa scrittura il genio austriaco segna il momento di definitiva rottura con la precedente tradizione galante; la notevole forza espressiva che colpisce lo spirito, il carattere drammatico ed emotivo dell’apertura in tonalità minore, ripresa anche nella metà del secondo movimento, fanno considerare questo concerto come il primo preromantico.

Civitanova Classica Piano Festival viene realizzato grazie al contributo del Comune e dell’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il sostegno della regione Marche e di partner privati. La serata è resa possibile grazie all’azienda ICA.

Biglietti disponibili su vivaticket.it, nella biglietteria del cinema Rossini e in quelle AMAT, costo da 8 a 15 euro. Anche per Civitanova Classica Piano Festival sono a disposizione 10 ingressi per i cittadini dei comuni terremotati ospitati in città.

Comments are closed.