MENU

Rive prepara l’approdo

Cresce l’attesa per la terza edizione di Rive, festival diretto da Giorgio Felicetti. Artisti emergenti, personalità della società civile e culturale si ritrovano a Civitanova da oggi 3 al 5 luglio per discutere sui temi dell’attualità. Sabato 11 luglio grande appendice di un weekend ricco di eventi, il concerto in anteprima nazionale di Goran Bregovic al porto di Civitanova.

Molto sentito lo spettacolo di sabato 4 luglio al teatro Annibal Caro dedicato a Maria Letizia Berdini, la civitanovese uccisa da un sasso lanciato sull’autostrada. Per offrire ai cittadini la possibilità di vedere questa rappresentazione in esclusiva nazionale, viene messa in scena in doppia serata. 

La manifestazione si inaugura oggi 3 luglio al borgo marinaro, con il “Forum delle città” che riflette sulla domanda “Come vivere con gli altri e salvarsi?” insieme a tre personaggi di differenti generazioni: Gea Scancarello, Simone Perotti, e Jacopo Fo. L’attore romano si esibisce in serata al Teatro Cecchetti in “Calzini sul comò – Il segreto dell’amore”, spettacolo che gioca sul rapporto tra i due sessi. A conclusione della prima giornata, la proiezione del film “Louisiana” di Roberto Minervini, con la presenza del regista che ha destato molto scalpore al Festival di Cannes.

Sabato 4 luglio il Festival si sposta a Civitanova Alta con i laboratori di pratica teatrale per bambini. Alle 18 l’incontro “La natura è bene comune” insieme ad Anna Kauber, fondatrice di “Articoltura”, e Piergiorgio Gallicani che presentano “Le vie dei campi”, una serie di ritratti umani e di luoghi legati alla nuova agricoltura.

“In serata uno degli appuntamenti più significativi di questa stagione per Civitanova – dichiara Felicetti –. Al Teatro Annibal Caro, la compagnia Industria Indipendente porta in scena la tragica vicenda della civitanovese Maria Letizia Berdini, ancora ferita aperta nella memoria della città. Dal titolo I ragazzi del cavalcavia, la rappresentazione, alle 19 e di nuovo alle 21.30, omaggia una donna amante dell’arte e della musica”. 

La giornata si conclude con il concerto multimediale degli Interiors, con la partecipazione di Serena Fortebraccio, dal titolo “Terra Madre/Terra Matrigna”. Grazie alla collaborazione dell’ATAC, sabato ci saranno navette gratuite in servizio dalle 19 alla mezzanotte che da piazza Santa Rita porteranno gli spettatori nella Città Alta e viceversa.

Domenica 5 luglio, Rive si sposta al Lido Cluana e non più all’area portuale, come annunciato nei giorni scorsi. Il pomeriggio è dedicato ai più piccoli con escursioni, laboratori e spettacoli dal tema “Emozioni marine”. Alle 19 l’incontro con Grammenos Mastrojeni su come la crisi mondiale possa essere superata valorizzando il territorio come bene comune da difendere. Alle 21 la CompagniaQuelle Histoire!” presenta lo spettacolo “Angiolina Neroliva. Storie d’amore di un’operaia italiana (che sognava di ballare la pizzica)”. Alle 22 concerto di chiusura esclusivo per Rive: l’unica data italiana di un ensemble formato dal jazzista Mauro Ottolini e i Sousaphonix.

Sabato 11 luglio alle 21.30 l’appendice finale: Goran Bregovic e la Wedding and Funeral Orchestra con “If you don’t go crazy, you are not normal!”. Lo spettacolo del maestro bosniaco si propone di unire le due Rive dell’Adriatico, in un momento in cui l’Europa sembra smarrire la sua anima.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito, ad eccezione del concerto di Bregovic, che costa 15 euro più prevendita. Durante il fine settimana, il Festival si potrà seguire anche online sui social network, partecipando attivamente ai contest fotografici “Scatta e racconta il tuo Rive” e “In-barca pensieri”.

Rive Festival nasce dalla collaborazione tra Comune, Azienda Teatri di Civitanova ed Esteuropaovest, associazione di personaggi della cultura del territorio, che operano in vari settori. Per informazioni: Teatri di Civitanova – Tel. 0733/812936 – info@teatridicivitanova.cominfo@rivefestival.it – www.rivefestival.it

Comments are closed.