MENU

Sandro Baldoni presenta La botta grossa al cinema Rossini

Doppio evento nelle sale civitanovesi. Domani 29 novembre alle ore 18.30 e alle 20.30 al cinema Cecchetti torna la grande arte con Canaletto a Venezia, film di David Bickerstaff realizzato tra l’Italia e la Gran Bretagna in occasione della mostra di Londra.

Il film narra la vita dell’illustre artista del Settecento, al secolo Giovanni Antonio Canal, e la bellezza immortale di Venezia attraverso i suoi quadri. Grazie ai commenti e agli approfondimenti dei curatori del Royal Collection, il film spiega anche come le opere siano giunte alle collezioni reali inglesi.

Le mille suggestioni di Venezia nelle pennellate del Canaletto, che hanno reso celebri città e artista in tutto il mondo, diventano immagini cinematografiche capaci di coinvolgere appassionati d’arte e non. Dalla Queen’s Gallery di Buckingham Palace e Windsor Castle, dove sono custodite le opere di Canaletto, alle passeggiate tra i canali, il film è un tour ammaliante tra quadri e scenari dal vero della città sull’acqua, che promette di far riscoprire, con occhi nuovi, gli immortali dipinti e l’essenza del famoso capoluogo.

L’altro appuntamento è previsto giovedì 30 novembre, alle ore 21, al cinema Rossini con il film documentario La botta grossa, scritto e diretto da Sandro Baldoni, prodotto da Acqua su Marte con Rai Cinema e distribuito in tutta Italia da Luce-Cinecittà.

Baldoni compie un viaggio intimo nella terribile esperienza dei terremoti del 2016, iniziando dalla sua città, Campi – frazione di Norcia (PG), e dal suo personale stato d’animo, per poi snodare il film sugli effetti disastrosi che le scosse hanno portato sul territorio umbro marchigiano.

Il regista si affida al cinema per raccontare la devastazione delle tante piccole città coinvolte e delle aree limitrofe, ma soprattutto gli effetti sulle persone che vi abitano o, purtroppo, abitavano. Inquadrature crude sulle macerie e sugli edifici sconvolti dal sisma nell’agosto e ottobre dello scorso anno, rotte soltanto per accogliere le testimonianze di alcuni dei terremotati che attraverso i loro ricordi e sentimenti fanno conoscere, o rivivere empaticamente, i terribili eventi. Paura, rabbia, frustrazione, disorientamento, disagio, ma anche solidarietà e progetti condivisi, gratitudine e speranza, in un clima di rigenerato senso comunitario.

Il regista Sandro Baldoni sarà presente in sala per una breve presentazione prima della proiezione e, dopo il film per dialogare con il pubblico. Insieme a lui anche Carlo Iammarino, funzionario del Corpo dei Vigili del Fuoco di Macerata.

Il prezzo del biglietto per Canaletto a Venezia al cinema Cecchetti è di 8 euro, mentre quello al Rossini per La botta grossa del 30 novembre è di 5 euro, 4 i ridotti.

Per info www.tdic.it, Teatro Rossini – tel. 0733/812936, Teatro Cecchetti – tel. 0733/817550.

Share

Comments are closed.