MENU

Teatri di Civitanova, obiettivo: il rilancio del cinema

Arriva la grande arte al cinema con quattro film in cartellone e l’Azienda dei Teatri di Civitanova, con il suo Cda, traccia anche un primo bilancio dell’attività. “L’obiettivo principale che ci siamo prefissati – afferma la presidente Silvia Squadroni – è rilanciare il cinema e i contenitori: Rossini e Cecchetti. È un modo fondamentale per fare cultura e per noi rappresenta una voce di bilancio importante”. 

Rilevanti i cambiamenti apportati in sei mesi. “Sono stati proiettati film di forte richiamo – prosegue la presidente – a cui abbiamo alternato alcune rassegne, come quella legata al vino o questa che presentiamo oggi sull’arte. Abbiamo organizzato degli eventi legati alle pellicole in programmazione, come invitare il pubblico a vestirsi in tema Star Wars oppure attraverso l’incontro con i registi. Altri film ci hanno permesso di coinvolgere il mondo delle scuole per le tematiche trattate e collaborare con realtà locali”. 

La programmazione è più dinamica rispetto al passato ed è stato anche modificato l’orario feriale: infatti nelle giornate di lunedì, martedì e giovedì (mercoledì è giorno di chiusura, ma anche qui una riflessione è in corso) lo spettacolo è previsto alle 21.15, orario più consono con gli orari di lavoro delle persone. Dal mese di settembre a dicembre, le sale dell’Azienda dei Teatri hanno incassato 62.976 euro contro i 50.973 euro dell’anno precedente, raggiungendo un picco a dicembre di +71% (18mila euro contro 10mila). Questo ha permesso anche di arginare le perdite dei mesi precedenti, soprattutto del primo quadrimestre. Il conto finale parla di un incasso totale di 135.674,53 euro contro 211.642,82 euro del 2016; in pratica metà incasso è stato fatto negli ultimi 4 mesi dell’anno e questo lascia ben sperare per il proseguo dell’attività, poiché il nuovo percorso intrapreso si sta rilevando fruttuoso. “Stiamo effettuando un grande lavoro per riportare il pubblico in sala – afferma la Squadroni – e massima attenzione è posta alle disabilità: l’impianto ad induzione magnetica per i non udenti ne è un esempio. Guardiamo sempre avanti, vorremmo proporre di organizzare i compleanni nelle nostre sale e portare il cinema nei quartieri di Civitanova”. 

Le prossime tappe, nel frattempo, sono le proiezioni della grande arte nella sala Cecchetti. Si parte lunedì 19 febbraio per tre serate con Caravaggio – L’Anima e il Sangue, un excursus narrativo e visivo attraverso i luoghi in cui il geniale artista ha vissuto e quelli che ancora oggi custodiscono alcune tra le sue opere più note: Milano, Firenze, Roma, Napoli e Malta. 

Il 13 e 14 marzo segue Hitler contro Picasso e gli altri. L’ossessione nazista per l’arte, docufilm raccontato dalla voce di Toni Servillo sulle opere trafugate durante la dittatura. “Dopo il successo di Loving Vincent – dichiara Michela Gattafoni, del CdA dell’Azienda dei Teatri – in cui il cinema Cecchetti ha registrato il maggior numero di presenze in tutta la regione, torna una nuova pellicola sul genio olandese, il 9 e 10 aprileVan Gogh. Tra il grano e il cielo, un tour cinematografico attraverso il lascito della più grande collezionista privata del pittore olandese, Helene Kröller-Müller”. Il ciclo si chiude l’8 e 9 maggio con Cézanne – Ritratti di una vita, un documentario sul padre dell’arte moderna, colui che influenzò Fauves, i cubisti e tutti gli artisti delle avanguardie. Ingresso a 8 euro per tutti. 

“Sono stati raggiunti risultati importanti in pochi mesi – conclude la Gattafoni – è un lavoro di squadra svolto grazie alla collaborazione di tutti, c’è un clima meraviglioso tra noi”. 

Comments are closed.