MENU

Cecchetti d’essai chiude con Un altro me

Nella giornata internazionale delle donne Cecchetti d’essai porta in sala il documentario Un altro me, insieme al regista Claudio Casazza. Mercoledì 8 marzo, alle 21.30, la rassegna ideata da Michele Fofi e Peppe Barbera propone una pellicola dedicata ai “sex offenders”, i rei d’aver commesso reati sessuali. Insieme al regista e alla criminologa, sociologa e mediatrice familiare, Antonella Ciccarelli, si parla poi di questo film che indaga il percorso sperimentale, in cui criminologi e terapeuti vestono i panni terreni di un Virgilio dantesco, nel tentativo di sottrarre gli uomini dall’inferno delle pulsioni incontrollate. Un anno nel carcere di Bollate con un gruppo di “sex offenders” e gli psicologi dell’Unità di Trattamento intensificato del CIPM, per filmare il primo esperimento in Italia di prevenzione della recidiva per reati sessuali.
Un altro me è un documentario d’osservazione, senza interviste né interventi esterni, nessuna musica extradiegetica, né commento in voce off. Un film costruito “abitando” i luoghi delle riprese, seguendo gli incontri e i gruppi di lavoro con gli psicologi come puri osservatori, senza mai interferire, riprendendo i dialoghi tra i detenuti nelle pause, durante le attività ludiche.
Cecchetti d’essai nasce da un’idea di Michele Fofi e viene realizzato grazie all’associazione Fango&Assami con Peppe Barbera, e con il sostegno di Comune e Azienda dei Teatri di Civitanova. Ingresso al cinema Cecchetti a 4 euro.

Comments are closed.