MENU

Vesprini rilancia le nuove attività di Vedo a colori

Più di cento persone per la replica del cortometraggio Vedo a Colori-Street Art che documenta i 10 anni di attività del progetto di riqualificazione per il porto di Civitanova Marche. Altro successo, dopo il sold out di ottobre, per l’iniziativa curata da Giulio Vesprini che, con l’Azienda dei Teatri, ha organizzato al cinema Cecchetti questa ulteriore data della rassegna cinematografica Wall Movie.

Non sono mancate le sorprese. Infatti l’architetto civitanovese, che dal 2005 si occupa di arte urbana in Italia e in Europa (una sua opera si trova all’interno della Pinacoteca civica di Ancona), ha annunciato l’uscita di un nuovo volume di Vedo a Colori e la preparazione di un piatto tematico, grazie alla collaborazione attivata con il mondo della ristorazione che in questi dieci anni di lavori, ha accolto e rifocillato gli oltre 100 artisti che si sono alternati per portare il proprio contributo gratuito a Civitanova Marche.

Chiusura di serata con l’estrazione di cinque numeri di biglietti vincenti. In regalo i bozzetti delle opere più significative che si trovano nei 2000 metri quadri di muri, tra molo e cantieri navali. E tra i vincitori, la fortuna ha premiato Alfredo Di Lupidio, ex direttore storico dei Teatri di Civitanova, che si è aggiudicato la stampa del murales dedicato ad Annibal Caro.

“Voglio salutare e ringraziare tutti coloro che stanno sostenendo il progetto – ha dichiarato Vesprini -. Da tempo mi chiedono cosa accadrà ai murales nei prossimi anni e voglio dire che l’arte urbana ha un suo ciclo e non è previsto il restauro. Le opere che abbiamo eseguito hanno modificato la cartolina della città, i pescatori quando tornano a riva ci dicono che si sentono a casa, guardando il molo colorato; hanno rigenerato un luogo, restituendolo alla città e il tempo, piano piano, le consumerà. Questa è l’anima della street art e non va modificata”.

Comments are closed.